Dopo il coronavirus prevalga la responsabilità

coronavirus-sicurezza-veicoli-medicali

Nessuno se lo aspettava, ma silentemente è entrato in tutti i Paesi, senza distinzioni, e ha cambiato le nostre vite. La nuova era post-coronavirus, la dura pandemia iniziata in Cina che ha colpito ben 159 Paesi e causato oltre 160 mila morti, sta per iniziare. E ci impone un nuovo stile di vita.

L’uscita dal lockdown, modalità adottata dalla maggior parte dei governi mondiali per ridurre i numeri dei contagi da coronavirus, è sempre più vicina. Come anche l’allentamento delle misure restrittive che tutti attendiamo.

L’inizio della Fase 2

Il Covid-19 ha aperto nuovi scenari, economici e sociologici, senza precedenti: limitazioni alle libertà personali, la chiusura dei confini, strade vuote e pattugliate, scuole, aziende e attività commerciali chiuse, collegamenti cancellati e misure di distanziamento sociale, unica soluzione per arginare concretamente l’epidemia. In questi giorni di isolamento forzato, la nostra vita quotidiana è radicalmente cambiata, le nostre giornate sono trascorse ad un ritmo completamente diverso.

Una nuova sfida adesso ci attende. Quella di ripartire e convivere con questo coronavirus, in attesa di un vaccino definitivo per debellarlo. Dopo la fase di lockdown, ci stiamo avviando a un graduale ritorno alla normalità, ma con modalità del tutto diverse, necessarie per gestire in modo ottimale e sicuro l’allentamento delle misure restrittive. Le nostre abitudini saranno stravolte in ogni campo: dal lavoro alla socialità, dall’educazione al tempo libero.

Molte misure di emergenza che abbiamo imparato a rispettare, diventeranno qualcosa di duraturo. In questa nuova e delicata ‘Fase 2’ alla quale timidamente ci affacciamo, ognuno di noi ha una responsabilità sociale ben precisa: rispettare le regole dettate dall’OMS, fondamentali per evitare il rialzo della curva dei contagi da coronavirus e per impedire ai sistemi sanitari di collassare nuovamente. Il primo a dover vivere questa responsabilità è senza dubbio il mondo delle aziende e dell’imprenditoria. Se nella fase di lockdown i lavoratori hanno sperimentato modalità di lavoro più flessibili (come l’ormai famoso smart working), oggi il ritorno nelle aziende dovrà essere in grado di garantire la loro completa sicurezza.

Ambulatorio mobili per agire in sicurezza sui territori

Anche il mondo della sanità, il settore maggiormente coinvolto dalla pandemia per ovvie ragioni, dovrà essere riformulato e interessato da nuove procedure, e cambierà l’accesso alle strutture sanitarie per le visite specialistiche ed esami medici di controllo. Alla luce di ciò, ecco che, in molti settori, medico diagnostici in primis, l’utilizzo delle unità mobili può diventare un asset assolutamente strategico perché permette di effettuare attività a carattere domiciliare ed aziendale, evitando così assembramenti presso le strutture ospedaliere o diagnostiche in genere, riducendo il pericolo di nuovi contagi.

Ciò che è fondamentale, però, è dotarsi di veicoli medicali organizzati, che permettano di operare nel massimo della sicurezza.

Va da sé come, quando si parla di sanità, nessuno spazio può essere concesso all’improvvisazione o la disorganizzazione. Oltre 20 anni di esperienza, continui investimenti in ricerca e una perfetta conoscenza del settore medico, possono davvero fare la differenza in questo caso tra un “camper improvvisato” e un vero e proprio ambulatorio mobile dotato delle più innovative tecnologie per gestire varie attività medico-diagnostiche, anche specialistiche. Tutte le nostre unità medicali mobili sono costruite secondo i più alti standard progettuali e rispondono alle normative vigenti, grazie al significativo know-how del nostro team di esperti.

Solo questo tipo di esperienza pluriennale può garantire il rispetto di quegli standard di sicurezza che non possono (e non devono) essere un optional per gli operatori sanitari. In questi mesi abbiamo fatto il tifo, pregato per loro, li abbiamo chiamati eroi. Questo è il momento di garantire tutta la sicurezza di cui hanno bisogno per affrontare questa nuova fase, consentendo loro di lavorare con la massima serenità.

cvs veicolo covid-19

Ogni soluzione CVS nasce da un progetto personalizzato, per soddisfare le esigenze lavorative del personale sanitario in questo momento di emergenza.

In questo periodo lavoriamo senza sosta per garantire i più alti standard qualitativi, con tempi di consegna brevissimi.

 

Desideri metterti in contatto con noi per conoscere le soluzioni mobili CVS?

COMPILA IL FORM

Ti ricontatteremo entro poco tempo


Lascia un commento